Software per la produzione

Software per la produzione: una soluzione perfetta per il business

Controllare i processi, con il software per la produzione, è alla portata di tutti!

Molte piccole e medie aziende che vogliono intraprendere un duraturo percorso di crescita possono rivolgersi a un software per la produzione, la soluzione perfetta per intraprendere le mosse adatte ad avere successo sul mercato. Un software per la produzione semplifica i processi e consente di accorciare i tempi di reazione e quindi di migliorare la soddisfazione dei clienti e di acquisire la capacità di analizzare dati e utilizzarli per pianificare interventi tattici e specifici. Alla base di un buon software per la produzione vi è il sistema informativo, ovvero la capacità di raccogliere informazioni in tempo reale da mettere a disposizione dei decision makers così da rendere più efficiente la pianificazione.

Un software per la produzione consente quindi alle aziende di raccogliere e accedere facilmente a una vasta gamma di dati così da rispettare i tempi di consegna e di pianificare le attività sulla base dell’effettiva capacità produttiva aziendale. L’impatto positivo di un software per la produzione si concretizza soprattutto nella crescita della soddisfazione dei clienti, che si tradurrà quindi nella piena valorizzazione delle risorse aziendali. In questo senso diventa necessario evidenziare in tempo reale le condizioni critiche e i tempi improduttivi e un software per la produzione oltre a fare tutto questo permette di ridurre drasticamente tutti i costi aziendali e di monitorare continuamente i tempi e i costi di produzione diretti e indiretti, sia nella fase preventiva che consuntiva. Spesso le aziende, travolte dalle incombenze quotidiane, faticano a stare dietro a tutto e in questo modo possibili errori e imperfezioni nel calcolo dei preventivi sono sempre dietro l’angolo.

Proprio per questo tutte le piccole e medie aziende che vogliono avere una conoscenza puntuale del piano dei lavori e dello stato di avanzamento possono fare sicuro affidamento su un software per la produzione in quanto è stato espressamente progettato per affrontare con successo aspetti complessi come la gestione dei magazzini e l’approvvigionamento del materiale così da risparmiare tempo e denaro. Tra le sue innumerevoli funzionalità impossibile non citare anche la capacità di gestire tutti i flussi informativi necessari ai vari processi tecnologici come disegni e programmi per macchine operatrici. In questo modo tutte le operazioni diventano facili da eseguire da parte di chiunque e le aziende potranno avere finalmente garantita la qualità e la rintracciabilità delle informazioni di produzione. Infine un software per la produzione è anche lo strumento adeguato per integrare tutto ciò che concerne la produzione con l’attività amministrativa e tecnica così da ridurre lo spreco di informazioni e accrescere la produttività.

Facendo un esempio pratico con un software per la gestione produzione si potranno gestire in tempo reale i moduli aggiuntivi per la pianificazione della produzione consentendo di snellire, velocizzare e avere sempre sotto controllo tutto il ciclo di lavoro in tutte le sue fasi operative. Le aziende che utilizzano un software per la produzione possono anche variare dinamicamente le date di produzione di ogni singola entità e le priorità degli ordini di acquisto. Chiaramente un software per la produzione è stato espressamente progettato per tenere conto della disponibilità delle risorse interne ed esterne definite da un calendario generale oppure specifico per risorsa.

Intervento laser occhi

Intervento laser occhi: conoscerlo per capire la sua efficacia

Guarire definitivamente, grazie a un intervento laser occhi, rappresenta una possibilità concreta!

Nel settore dell’oculistica e dell’oftalmologia l’intervento laser occhi sta acquistando sempre più prestigio poiché è in grado di risolvere molte delle problematiche oculistiche di cui un soggetto può essere portatore. Le ricerche condotte nel campo hanno permesso di raggiungere degli alti livelli di standard sia sulla riuscita che sulla sicurezza dell’intervento, oltre che l’accorciamento dei tempi dedicati alla ripresa del soggetto nel periodo post operatorio. Questo avviene perché gran parte delle operazioni condotte con le tecniche specifiche di intervento laser occhi vengono effettuate in regime ambulatoriale o in regime di day hospital poiché le indicazioni relative alla degenza possono essere seguite anche a casa e non c’è bisogno di assistenza medica infermieristica poiché spesso è sufficiente somministrare dei colliri.

L’intervento laser occhi risulta poco invasivo sia per l’occhio che per il paziente poiché grazie a degli specifici software è possibile monitorare i movimenti oculari e agire durante l’operazione nel modo più sicuro e corretto per risolvere la patologia che ha reso necessario l’intervento. Questo significa che viene sollecitato solo lo strato o il materiale oculare interessato, senza intaccare in alcun modo le zone circostanti. Inoltre, un intervento laser occhi viene solitamente eseguito in anestesia locale poiché non è necessaria la somministrazione dell’anestesia totale. Anche questo contribuisce alla velocità con cui il paziente può ritornare alla vita di tutti i giorni. Le indicazioni minime da seguire in caso di intervento laser occhi sono relative all’osservanza di un periodo di riposo che può variare dai due ai quattro giorni, in base all’operazione effettuata, e alla somministrazione di colliri specifici che aiutino l’occhio ad adattarsi alle nuove condizioni e a essere fornito di tutte le sostanze nutritive utili per un rapido ripristino di condizioni migliori della vista.

Un intervento laser occhi può essere preso in considerazione per risolvere svariate patologia oculistiche. Le più comuni sono le ametropie (miopia, astigmatismo, ipermetropia, presbiopia, forme lievi di strabismo) che solitamente vengono trattate con interventi di chirurgia refrattiva che utilizzano il laser a eccimeri o il laser a femtosecondi, a seconda della tecnica e della patologia da trattare. Oltre questi casi, ci sono gli intervento laser occhi per risolvere problemi di cataratta, di glaucoma, di maculopatie, di patologie degenerative oculistiche. Solitamente in questi casi prima dell’operazione il paziente viene sottoposto a una terapia farmacologica in grado di arrestare il progredire della patologia e di stabilizzare le condizioni del soggetto in modo che venga abbassato il rischio di complicanze durante lo svolgimento dell’intervento chirurgico oculistico con il laser.

Dal punto di vista del costo di un intervento laser occhi c’è da considerare che se fino a qualche tempo fa per le patologie minori il costo era a carico del Sistema Sanitario Nazionale, ora solo alcune ASL prevedono lo svolgimento di interventi laser previo pagamento di un ticket, in casi ristretti e con l’uso di tecnologie laser non aggiornate. Nelle cliniche oculistiche private, invece, è possibile sottoporsi a un intervento oculistico laser stipulando delle coperture assicurative con gli enti convenzionati con il centro oculistico di riferimento in modo da verificare se si può usufruire di copertura assicurativa diretta oppure indiretta, il che dipende dalla clinica di riferimento e dai requisiti della patologia e del paziente.

Osteopatia Torino

Osteopatia Torino: capiamo com’è nata per comprendere come funziona

I benefici dei trattamenti di osteopatia Torino sono famosi e conosciuti a tutti

A Torino l’osteopatia è una delle realtà della così chiamata medicina naturale in più veloce espansione. Quando e dove nacque l’osteopatia? L’osteopatia Torino ha una storia lunga: fu ideata ed introdotta nel mondo medico da parte del Dottor Andrew Taylor Still negli Stati Uniti d’America, fra la fine del 1800 e l’inizio del 1900. In questo periodo il Dotto Still aveva fatto esperienza delle atroci sofferenze generate dalla guerra civile, in questo contesto aveva iniziato a voler ripensare alla medicina, vedendo quella dell’epoca non all’altezza, cercando un approccio diverso e maggiormente orientato nei confronti del benessere del paziente. Anche l’osteopatia Torino è quindi figlia di quelle idee rivoluzionarie nate negli Stati uniti d’America. L’ideatore ed ideologo dell’osteopatia, il Dottor Still, decise quindi di mutare radicalmente punto di vista e modus operandi per la cura del dolore fisico, cercando di focalizzare l’attenzione sull’unitarietà delle funzioni del organismo e sulla capacità degli stessi organismi, di attivare meccanismi autoregolatori ed autoriparatori.

L’idea innovativa di fondo, fu insomma che il corpo umano non è più un insieme di organi ed apparati da considerare indipendenti, inoltre per l’osteopatia acquisiscono un’importanza enorme i flussi di sangue e gli impulsi nervosi. Queste due componenti vengono prese per la prima in seria considerazione. Dagli Stati Uniti a Torino l’osteopatia ha quindi introdotto nuove regole e nuovi concetti base nella medicina moderna. Si tratta di una medicina naturale in quanto non prevede la somministrazione di farmaci e si basa sulla movimentazione manuale di parti del corpo. Una delle caratteristiche dell’osteopatia è che non si tratta necessariamente della movimentazione delle parti del corpo direttamente interessate dal dolore, perché secondo i principi osteopatici, il dolore può provenire anche da una parte del corpo ed essere trasportato attraverso i flussi nervosi e sanguigni, in un’altra zona del corpo. Questo aspetto dell’osteopatia Torino non è molto intuitivo e rappresenta una grande scoperta di questa medicina alternativa.

Un altro dei principi chiave dell’osteopatia è rappresentato dall’identità fra struttura e funzioni relative, ovvero tra la forma degli organi e degli apparati e il loro ruolo all’interno dell’economia dell’organismo. In linea di massima, è possibile sostenere che questo tipo di medicina, in quanto naturale, cerca di evitare l’assunzione di farmaci da parte del paziente, ma non è l’unica caratteristica distintiva. Un altro aspetto teorizzato dal Dottor Still è inoltre quello di puntare ad evitare anche ogni intervento di chirurgia. C’è da fare un appunto a riguardo, Sia negli Stati Uniti dove questa disciplina è nata, sia nel resto del mondo, sia in Italia ed a Torino, l’osteopatia non cerca di evitare farmaci e chirurgia in maniera aprioristica ed insensata, quel che cerca di fare è di cercare comunque altre soluzioni prima di questo tipo di eventualità, di cercare cioè, di risolvere il problema della malattia o del dolore, prima con metodi naturali e poi ricorrendo ai metodi tradizionali. Cosa dire quindi dell’osteopatia Torino? Gli operatori osteopatici che si occupano di osteopatia a Torino sono abbastanza rinomati nell’ambito del nord-Italia, per quanto riguarda la completezza e l’accuratezza dei trattamenti, in quanto la tradizione osteopatica in questa città, rappresenta una realtà assai consolidata.

Gestione scatolifici

Gestione scatolifici: l’importante è dotarsi di un software di ultima generazione

Per la gestione scatolifici della vostra ditta non lesinate sulla qualità

Le aziende che sono specializzate da tempo nella produzione degli imballi in cartone ondulato, astucci ed espositori da banco (ma anche scatolifici e cartotecniche) hanno finalmente a disposizione uno strumento prezioso come un programma realizzato per la gestione scatolifici per poter concretamente migliorare ogni singolo aspetto del proprio business e razionalizzare al meglio tutte le risorse aziendali. Un software gestione scatolifici si presenta come un sistema gestionale specifico che è stato espressamente progettato e ideato proprio per venire incontro alle specifiche necessità del settore. In questo senso sono stati coinvolti in prima persona anche molti imprenditori in quanto, essendo sempre in prima linea, possono mettere a disposizione la loro preziosa esperienza per migliorare sempre di più i servizi e le funzionalità del software.

Quelli che lavorano in aziende che producono imballi e altri prodotti similari sanno perfettamente che è necessario tenere d’occhio diversi settori dell’azienda con attenzione, e il rischio sempre presente è quello di disperdere energie e risorse inutilmente. Con un software di gestione scatolifici le aziende potranno gestire adeguatamente tutto ciò che concerne il marketing e la pubblicità, e quindi la presentazione dei prodotti dell’azienda al pubblico. Ma non solo in quanto le aziende utilizzando un sistema gestionale di questo genere potranno anche esaudire tutte le richieste dei clienti, aumentando di conseguenza la loro soddisfazione e la situazione finanziaria dell’azienda nel suo complesso. Tra le altre funzioni a disposizione con la gestione scatolifici vi è anche la possibilità di gestire listini carte e preventivi per i clienti, progetti display, listini di articoli ripetitivi e ordini di produzione.

Senza un adeguato strumento gestionale per le aziende diventa difficile avere un quadro generale preciso e accurato in tempo reale di ogni specifica area del business, proprio per questo sono sempre di più le realtà aziendali che raccolgono informazioni su software gestione cartotecniche. Con uno strumento di questo genere le aziende saranno finalmente libere di verificare ogni aspetto dell’avanzamento dell’attività e di mettere i dipendenti nelle condizioni migliori di eseguire il proprio lavoro mediante schede tecniche altamente dettagliate. Ne gioverà anche la pianificazione in quanto grazie a un software pensato proprio per le esigenze della gestione cartotecniche sarà possibile prendere le decisioni sul futuro dell’azienda solo sulla base di informazioni strategiche e dettagliate raccolte in tempo reale. Entrando ancora di più in dettaglio inoltre le pmi possono contare su un software gestione cartotecniche anche per gestire gli impianti per stampa e fustelle, i reclami, le manutenzioni e il conto lavoro.

Altro punto molto importante è che il software gestione cartotecniche si presenta con una struttura modulare che consente l’implementazione graduale di alcune funzioni specifiche senza obbligare le aziende ad acquistare tutto il pacchetto. Il fatto poi che i diversi moduli siano collegati tra di loro aumenta l’integrazione gestionale delle aree dell’azienda e permette la fruizione univoca di tutte le informazioni aziendali. In conclusione la gestione cartotecniche consente di evadere velocemente la crescente domanda di preventivi e di aggiornare i costi di produzione fornendo panoramiche complete e dettagliate di ogni reparto aziendale. Tutto questo per non parlare del concreto abbattimento degli errori che rende un software gestione cartotecniche uno strumento ormai preziosissimo per tutte le aziende che vogliono intraprendere un percorso duraturo di crescita.

Macchine da Caffè Torino

Macchine da Caffè Torino: i vantaggi delle migliori strumentazioni

Acquistare una delle migliori macchine da caffè Torino è un buon investimento!

Le macchina da caffè Torino sono sempre state oggetto di scelta accurata, anche grazie al fatto che il caffè è sempre stato molto importante all’interno della cultura dell’ex capitale sabauda. Ma questa scelta, da parte di chi opera nel settore ristorativo, chi lavora nei bar, nei ristoranti ed in tutte le attività esercenti del settore, è una scelta da fare con grande attenzione. Il nostro portale si mette a disposizione proprio per riuscire a guidarvi nella scelta delle giuste macchine da caffè Torino, affinché possiate avere la serenità di chi sa di aver scelto secondo criteri corretti ed in linea con le vostre esigenze lavorative. Dicevamo, quindi che la storia del caffè a Torino è una storia indissolubilmente legata alla città, sono storici tanti bar ancora presenti sul territorio della città bagnata dai due fiumi, andare a prendere un caffè, da sempre una delle attività preferite degli italiani, vedeva a Torino un numero elevato di prestigiosi bar e caffetterie che sono entrati nell’immaginario collettivo.

Sicuramente quindi in questa città le aspettative elevate ed il buon gusto diffuso fra gli affezionati del caffè mettono in moto varie dinamiche che un bravo professionista del settore ristorativo sa che dovrà affrontare in maniera risoluta ed attenta per quanto riguarda la scelta di macchine da caffè Torino. Ci sarebbe da fare poi un discorso a parte, forse, per quanto riguarda questo tipo di scelta da parte di chi si appresta per la prima volta ad aprire un’attività di caffetteria o ristorativa in generale, perché spesso succede che ovviamente questi professionisti possono anche sbagliarsi e compiere scelte affrettate o dettate dall’inesperienza che hanno come conseguenza imprevisti e cattivi esiti per tutto il loro business. L’accortezza e l’esperienza della quali disponiamo quindi, ci possono rendere utili per quanto riguarda la vostra scelta di macchine da caffè Torino. La scelta è da fare in base alle dimensioni della vostra attività. La vostra attività è un piccolo bar? Oppure vi occupate di un ristorante con molti coperti? Esistono macchine con diverse postazioni, macchine automatiche, macchine semi-automatiche, esistono davvero tanti macchinari in grado di rispondere alle più svariate esigenze.

L’innovazione tecnologica inoltre, ha toccato anche questo tradizionale settore. Proprio la tradizione che ha fatto affezionare i clienti alle varie miscele di caffè ed ai vari modi fare il caffè sembrava immune ed intoccabile, ma il tempo che passa e saluta le nuove invenzioni ha cambiato anche il mondo delle macchine da caffè. Infatti non è assolutamente raro trovare macchine che abbiano un software interno, in alcuni casi controlla lo stato di manutenzione, la temperatura ed altri parametri molto utili, altre volte è in grado di essere una banca dati delle varie ricette per i vari aromi. Ma la tecnologia non potrà mai sostituire la competenza e la saggezza di chi usa queste macchine ogni giorno, da chi cerca di venire incontro alle esigenze di ogni tipo di clientela, anche, e soprattutto quella più esigente. Perché non ha senso fare qualcosa male, non ha senso bere pessimo caffè e non ha assolutamente senso non scegliere la macchina giusta, ma non ha neanche senso scegliere male.

Operazione cataratta

Operazione cataratta: rivolgetevi solo ai centri più qualificati

Sottoporsi a una operazione cataratta è senz’altro una buona scelta

Quando si è di fronte a una cataratta purtroppo l’unico modo per curare questa patologia è sottoporsi a una operazione per cataratta presso uno dei tanti centri specializzati. Al momento infatti non esistono cure farmacologiche per la cataratta, di conseguenza l’unico modo per guarirne è affrontare una operazione cataratta chirurgica che peraltro oggi è diventata sicura e di routine. La cataratta è una patologia molto diffusa soprattutto tra le persone che hanno superato i 60 anni d’età e consiste in una progressiva e inesorabile opacizzazione del cristallino. Il cristallino altro non è che una sorta di lente naturale dell’occhio umano ed è chiaro che ne rappresenta di conseguenza una delle parti più importanti.

Una patologia che colpisce il cristallino può quindi alla lunga comportare anche un gran peggioramento nella qualità della vista, di conseguenza il consiglio è quello di non sottovalutare la cataratta e sottoporsi a periodi esami nei centri specializzati. La cataratta peraltro non colpisce solo ed esclusivamente gli anziani in quanto esistono persone affette da cataratta congenita (dalla nascita) o da cataratta derivante da traumi o dall’esposizione prolungata a fonti di calore. Sono soprattutto i miopi coloro che con il passare del tempo hanno le maggiori possibilità di soffrire di cataratta, e la cosa migliore da fare è monitorare i propri occhi per decidere in concerto con l’oculista il momento migliore per eseguire una operazione di cataratta. Chi soffre di cataratta deve fare i conti con una visione spesso difficoltosa e sfuocata di fronte a fonti di luce e questo in quanto il cristallino opacizzato non riesce più a filtrare adeguatamente la luce. Si tratta di disturbi che ovviamente tendono a peggiorare con il passare del tempo, per questo chi dovesse scoprire di soffrire di questa patologia dovrebbe quanto prima sottoporsi a una operazione cataratta per recuperare la corretta funzione oculare già dopo poche settimane.

Ormai l’operazione cataratta avviene in modo rapido e sicuro e una delle tecniche maggiormente utilizzata è quella della facoemulsificazione con laser a femtosecondi, una tecnica rivoluzionaria che consiste nella rimozione del cristallino opacizzato grazie alla frammentazione ad ultrasuoni. Una volta rimosso il cristallino opacizzato si procede alla sua sostituzione con un cristallino artificiale, rimuovendo così in modo risolutivo la cataratta. I pazienti potranno quindi affrontare con successo una operazione per cataratta in meno di venti minuti e in modo completamente indolore, senza bisogno di punti di sutura o di ricoveri. Con il laser a femtosecondi l’operazione di cataratta è diventata assolutamente di routine e permette soprattutto di dire addio per sempre all’utilizzo di aghi e bisturi per tagliare il tessuto corneale con una precisione al miliardesimo di secondo. Dato che spesso può capitare di soffrire di cataratte ad entrambi gli occhi solitamente si opera un occhio per volta cominciando dall’occhio che presenta l’opacità più avanzata. Già pochi giorni dopo essersi sottoposi a una operazione cataratta si assiste a un netto miglioramento della qualità della vista che si concretizza in un aumento sensibile del senso di profondità e in una migliore percezione di colori e distanze.

Gestionale Sap

Con il Gestionale Sap la produttività crescerà

Quali sono gli usi del gestionale Sap e perché così tante aziende l’hanno scelto?

Essere competitivi sul mercato senza uno strumento prezioso come un gestionale Sap è diventato molto difficile per le piccole e medie aziende che hanno sempre più necessità di semplificare processi e velocizzare procedure complesse in modo da intraprendere velocemente un percorso di crescita duraturo. Un gestionale Sap funziona perché consente di gestire efficacemente la propria impresa sfruttando soluzioni accessibili pensate per la gestione efficace di ogni singolo aspetto aziendale, dalle vendite fino alle attività operative. Sono già molte le aziende, 2500 solo in Italia, che hanno deciso di affidarsi a un gestionale Sap così da snellire i processi interni e mettere in condizione i decision makers di pianificare l’attività aziendale sulla base di informazioni tempestive raccolte e messe a disposizione in tempo reale.

Senza un gestionale Sap il rischio di farsi distrarre dagli obiettivi primari dell’azienda è sempre presente, per questo il consiglio è quello di dotarsi degli strumenti adeguati per supportare il proprio processo di crescita. Un gestionale Sap rappresenta la scelta giusta anche per acquisire in poco tempo un quadro d’insieme della propria azienda, offrendo una chiara visione di ogni singolo aspetto del business e semplificando i processi e l’accesso alle informazioni per agevolare le decisioni. Entrando maggiormente nel dettaglio con un gestionale Sap si avrà a disposizione una soluzione completa e personalizzabile che offre una visione nitida dell’azienda e soprattutto un completo controllo su tutte le attività operative. Chiunque utilizzando un gestionale Sap potrà estrapolare tutte le informazioni aziendali critiche assicurandone l’accesso e l’utilizzo in tutta l’azienda.

Le pmi che hanno deciso di utilizzare un gestionale Sap hanno quindi acquisito uno strumento perfetto per la gestione di contabilità e finanza, di vendite e clienti, magazzino, reporting e amministrazione e anche acquisti e attività operative. Chiaramente il gestionale Sap è stato espressamente progettato per garantire la massima flessibilità in ogni ambito e curare nel dettaglio ogni singolo aspetto nell’ottica della crescita del business nel suo complesso. Ad esempio un gestionale Sap mette a disposizione anche tutta una serie di strumenti per gestire e semplificare tutte le operazioni finanziarie complesse, e quindi consente di automatizzare le attività contabili giornaliere (tenuta contabilità generale e registrazione prima nota) e anche di svolgere attività bancarie vere e proprie come l’elaborazione dei pagamenti e degli estratti conto e la riconciliazioni di conti.

Sempre con un gestionale Sap si potrà gestire adeguatamente il flusso di cassa, tenere traccia del budget e anche eseguire confronti specifici tra pianificato ed effettivo così da avere sempre un quadro generale dell’azienda quanto più preciso possibile e sempre aggiornato sulla base di dati reali. Per concludere il gestionale Sap permette anche di integrare tutte le operazioni finanziarie con altri processi aziendali come acquisti e vendite, accelerando le transazioni e soprattutto migliorando la visibilità del flusso di cassa. Per quanto riguarda l’acquisizione di nuovi clienti invece, il gestionale Sap mette a disposizione tutti gli strumenti necessari per gestire il processo di vendita e i rapporti con i clienti, dal contatto iniziale fino alla vendita e al post-vendita, permettendo così di aumentare le possibilità di soddisfazione a tutto vantaggio del business.

Augmented reality

Augmented reality aziende e il mondo degli affari sarà roseo

Grazie all’augmented reality aziende potrete fare grandi affari

L’augmented reality, anche detta realtà aumentata (o AR), è una tecnologia innovativa che si basa sulla sovrapposizione di elementi digitali in 2D e in 3D alla normale esperienza visiva. Si tratta di una tecnologia a dir poco rivoluzionaria che ha modificato per sempre il mondo della comunicazione aziendale e del marketing e che ha ancora delle potenzialità infinite di fronte a sè. L’augmented reality aziende è una realtà semplice e consiste quindi praticamente nell’arricchire concretamente la percezione sensoriale dell’essere umano mediante informazioni che vengono convogliate elettronicamente e che altrimenti non sarebbero state percepibili con i sensi. Si tratta di una tecnologia sfruttabile da qualsiasi dispositivo dotato di fotocamera e un esempio pratico di Augmented reality sono gli smart glasses, strumenti che consentono di osservare il mondo circostante senza per questo ostruire in alcun modo il campo visivo dell’utilizzatore. Insomma con l’augmented reality una serie di dati vengono sovrapposti a quel che circonda l’utenza senza costringerlo a guardare un supporto visivo come nel caso della realtà virtuale. L’Augmented Reality aziende, o AR, è comunque un concetto relativamente recente che serve a indicare la rappresentazione di una realtà alterata che viene arricchita con dati utili sovrapposti alla realtà proprio per semplificare la vita dell’utilizzatore in modo diretto e concreto.

Facendo un esempio pratico di possibili applicazioni dell’Augmented Reality nella vita di tutti i giorni basti pensare a un manutentore o a un meccanico che con l’AR potrà vedere comparire direttamente sulla propria area di lavoro delle animazioni che mostrino come eseguire determinate operazioni direttamente sulle apparecchiature necessarie. Altro esempio di applicazioni correnti dell’Augmented Reality aziende è la possibilità dei turisti di utilizzare il loro smartphone per ottenere informazioni utili semplicemente puntandolo su opere d’arte o monumenti di rilievo. Sarebbe quindi corretto parlare di Augmented Reality come di un sistema di grafica interattiva che consente di intervenire su un flusso di immagini video modificando la realtà con l’aggiunta in tempo reale di contenuti e animazioni virtuali. Molti tendono a confondere l’Augmented Reality con la Realtà Virtuale ma nel caso della Realtà Virtuale l’utilizzatore viene costretto a osservare su uno schermo la proiezione di un mondo interamente virtuale mentre nel caso dell’AR l’utilizzatore può continuare a visionare il mondo circostante giovandosi di una continua integrazione tra immagini reali e oggetti virtuali.

L’Augmented reality aziende ha chiaramente un campo infinito di possibili applicazioni ma ultimamente le potenzialità più valorizzate sono quelle relative al campo della comunicazione, del marketing e della pubblicità. Molte aziende hanno capito come utilizzare Augmented Reality per pubblicizzare in modo innovativo i propri prodotti, dalle automobili fino ai cellulari, valorizzando così le proprie risorse in modo impensabile fino a soli pochi mesi fa. Le piccole e medie aziende possono utilizzare l’Augmented Reality per ottenere visibilità e non a caso sono già moltissime le pmi che utilizzano la tecnologia AR per scopi commerciali all’interno di eventi, convention e sul web. Già ora molte aziende utilizzano l’Augmented Reality per valorizzare prodotti e servizi attraverso animazioni o chioschi interattivi con cui coinvolgere i clienti in esperienze immersive in grado di metterlo a diretto contatto sui prodotti aziendali che si vogliono far conoscere al pubblico.